9 dicembre 2019

#StopCorruption – Giornata Mondiale contro la Corruzione

Come ogni anno, il 9 dicembre si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale contro la Corruzione. Istituita dalle Nazioni Unite per ricordarci quanto questo fenomeno influisca negativamente sulle nostre vite e sull’intera società.

Antico.jpg

La corruzione rappresenta una minaccia significativa per i paesi di tutto il mondo: mina le istituzioni democratiche, contribuisce all'instabilità governativa ed erode la fiducia. La corruzione minaccia l'economia minando la concorrenza leale e scoraggiando gli investimenti e il commercio. Colpisce in modo sproporzionato le comunità e i gruppi più deboli, annientando l'inclusione sociale, promuovendo la disuguaglianza e fermando la prosperità.

Guarda il documentario completo >> 

Gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

L'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e i suoi 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sono il tentativo dell’ONU di costruire un futuro migliore per tutti. Tra gli altri obiettivi, mirano a porre fine alla povertà e alla fame, a garantire il benessere di tutte le persone, a promuovere un'istruzione e un'assistenza sanitaria di qualità per tutti, a proteggere il nostro pianeta. L'importanza della lotta alla corruzione è esplicitamente evidenziata nell'obiettivo 16, che impone agli Stati di "promuovere società pacifiche e inclusive per lo sviluppo sostenibile, fornire accesso alla giustizia per tutti e costruire azioni efficaci, responsabili e inclusive istituzioni a tutti i livelli", combattendo le organizzazioni illecite, rafforzando il recupero e la restituzione dei beni rubati, sviluppando istituzioni efficaci, responsabili e trasparenti al fine di minare la corruzione a tutti i livelli.

Con la corruzione, tutti pagano

Ovunque si verifichino pratiche scorrette e vi sia spazio per la corruzione, c'è un impatto negativo, che ha conseguenze di lungo raggio non solo sui singoli, ma su comunità, regioni, interi paesi. Con la corruzione, tutta la società ne paga le conseguenze, come dimostrano i seguenti esempi:

  • La corruzione ostacola il raggiungimento dell'Obiettivo 9: Infrastrutture, industrializzazione sostenibile e innovazione
  • La corruzione ostacola il raggiungimento dell'Obiettivo 4: Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti
  • La corruzione ostacola il raggiungimento dell'Obiettivo 3: Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età
  • La corruzione ostacola il raggiungimento degli Obiettivi 14 e 15: Salvaguardia dell’ecosistema marino e terrestre

Nonostante il potenziale significativo di molti settori nel sostenere lo sviluppo, il rischio di perdita di risorse a causa della corruzione rimane elevato e deve essere affrontato in modo concreto. La valutazione e la gestione dei rischi sono estremamente importanti per affrontare le dinamiche correlate alla corruzione, per promuovere la trasparenza e la responsabilità sia nel settore pubblico che nel privato. Tali obiettivi possono essere conseguiti con un sistema di gestione per la prevenzione della corruzione, che rispetti i requisiti definiti nello standard ISO 37001: 2016.

La norma ISO 37001

La Certificazione in accordo alla norma ISO 37001 è rivolta a qualsiasi organizzazione che intende prevenire, individuare e risolvere i problemi legati al fenomeno della corruzione, dalle PMI alle grandi multinazionali, passando per le aziende operanti nel settore pubblico o appartenenti a qualsiasi altro settore.

La Certificazione in accordo alla norma ISO 37001 permette l’adozione di un sistema di gestione per la prevenzione della corruzione, supportando le organizzazioni operanti in qualsiasi settore nella riduzione dei rischi d’impresa e dei costi legati ad essa.

La ISO 37001 è il primo standard internazionale sui sistemi di gestione progettato per aiutare le organizzazioni a combattere il rischio di corruzione nelle loro operazioni e lungo l’intera catena di fornitura. 

Il rischio di corruzione cui un’organizzazione deve fare fronte, varia a seconda di fattori quali la dimensione dell’organizzazione, i paesi e i settori in cui opera, la natura, la dimensione e la complessità delle sue attività. Pertanto, la ISO 37001 prevede l’attuazione da parte dell’organizzazione di politiche, procedure e controlli che risultino ragionevoli e coerenti con le caratteristiche della struttura organizzativa.

Lo standard si basa su tre modelli fondamentali combinati per formare un unico modello di conformità:

  • il “Sistema di gestione del rischio”, rendendo la ISO 37001 uno standard basato sulla valutazione e gestione del rischio
  • la “High Level Strructure” che rende lo standard compatibile con le diverse norme sui sistemi di gestione e ne facilita l’integrazione e l’impiego da parte delle organizzazioni
  • il ciclo ‘Plan, Do, Check, Act" che mira a stabilire un processo di miglioramento continuo

La certificazione del Sistema di Gestione valorizza il percorso dell’organizzazione e costituisce per l’organizzazione un efficace strumento di comunicazione delle politiche aziendali, confermando l’impegno e la volontà di contribuire positivamente al libero mercato. Essa costituisce una vera e propria opportunità di sviluppo delle politiche aziendali nell’ambito della responsabilità sociale di impresa e fornisce requisiti minimi e spiegazioni utili per l’implementazione e il benchmarking di un sistema di gestione anticorruzione.

Iscriviti alla Kiwa Newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle novità del gruppo, gli aggiornamenti normativi, gli sviluppi di mercato e i corsi in primo piano!

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione