4 febbraio 2020

Nasce ASSOTIC: la Federazione nazionale delle associazioni operanti in ambito TIC – Testing, Inspection, Certification

Venerdì 31 gennaio 2020 a Bologna è nata ASSOTIC - Federazione delle Associazioni italiane operanti in ambito TIC, frutto dell’unione delle quattro realtà associative ALPI, ALA, AIOICI e UNOA, che insieme riuniscono oltre 140 organismi e laboratori del settore TIC Testing, Inspection, Certification.

logoASSOTIC.jpg

foto1.jpg

Aumentare la consapevolezza della rappresentanza associativa, creare una maggiore sinergia tra pubblico e privato, allargare le competenze e aumentare il livello di conoscenza tra le imprese associate per poter gestire ambiti sempre più ampi e complessi. Sono questi i principali obiettivi di ASSOTIC.

I soci fondatori: Paolo Moscatti in rappresentanza di ALPI, Vincenzo Patti in rappresentanza di AIOICI, Angelo Trapanà in rappresentanza di UNOA e Battista Nicoli in rappresentanza di ALA, hanno così costituito formalmente, davanti ad un notaio, il nuovo soggetto nazionale. Una realtà con una propria personalità giuridica che rappresenta l’intero mondo delle Associazioni di organismi e laboratori, i quali svolgono in Italia e all’estero attività di attestazione e valutazione della conformità in ambito volontario e/o cogente: Laboratori di Prova, Laboratori di Taratura, Organismi di Certificazione e Organismi di Ispezione, Organismi Notificati e Abilitati.

A guidare la nuova Federazione sarà Dott. Vincenzo Patti, attualmente Presidente di AIOICI.

“Il passo di oggi – dichiarano congiuntamente i presidenti delle Associazioni federate - nasce dall’indifferibile esigenza di poter contare su un soggetto unitario, dotato di una propria personalità giuridica, che possa interagire con Enti istituzionali e mondo delle imprese in modo sempre propositivo rafforzando contemporaneamente i collegamenti con gli stakeholder internazionali, portando, quindi, la voce e l’esperienza degli organismi italiani sui tavoli dove si discutono, e si decidono, le normative e i regolamenti che disciplinano le attività di test, ispezione e certificazione; sono attività poco conosciute dai non addetti ai lavori ma sono fondamentali per garantire la qualità e la sicurezza di alimenti, ambiente, beni industriali e di consumo.”

foto2.jpg

Approfondimento

Il sistema internazionale di valutazione della conformità, disciplinato dal Regolamento Ce n. 765/2008, è lo strumento per garantire la sicurezza e la qualità di beni e servizi, favorendo gli scambi e rafforzando le naturali dinamiche competitive nell’Unione Europea.

Le imprese italiane, attraverso l’Ente unico di accreditamento, Accredia, occupano una posizione di rilievo a livello europeo e internazionale grazie agli Accordi di mutuo riconoscimento EA, IAF e ILAC per cui le certificazioni e le ispezioni, le prove e le tarature accreditate dei beni e servizi e i professionisti certificati in Italia sono validi in tutti i mercati.

Tra il 2017 e il 2018 il numero degli accreditamenti è passato da 1.699 a 1.776 organismi e laboratori accreditati per i vari schemi. Questo dato testimonia il valore che il mercato ha riconosciuto al sistema delle certificazioni, delle ispezioni e delle verifiche ambientali, nonché delle prove, delle analisi mediche e delle tarature svolte sotto accreditamento.

Analogamente, l’attività di verifica svolta da Accredia è cresciuta del 6% rispetto al 2017, raggiungendo le 15.320 giornate di valutazione, a cura di 544 ispettori ed esperti qualificati.

Nel suo complesso, il settore TIC in Italia genera un mercato che conta oltre 1200 Laboratori di prova, oltre 640 Organismi di certificazione e ispezione e circa 190 Laboratori di taratura, occupando più di 600 ispettori ed esperti su scala nazionale.

Le attività degli organismi del settore TIC, laboratori di prova, laboratori di taratura, organismi di valutazione della conformità e certificazione, organismi di ispezione, sono attività poco conosciute dai non addetti ai lavori ma sono fondamentali per garantire la qualità e la sicurezza di alimenti, ambiente, beni industriali e di consumo.

ASSOTIC, mettendo a fattore comune le risorse e le competenze di 140 organismi, si pone l’obiettivo di rafforzarne tanto la rappresentanza quanto il contributo offerto al miglioramento della qualità e della sicurezza dei beni industriali e di consumo, degli alimenti e dell’ambiente, fattori determinanti per la competitività delle imprese e per la qualità della vita dei cittadini.

Progetto senza titolo.jpg

Iscriviti alla Kiwa Newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle novità del gruppo, gli aggiornamenti normativi, gli sviluppi di mercato e i corsi in primo piano!

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione