25 giugno 2020

Qualità e Innovazione dei procedimenti di saldatura con lo Standard ISO 3834.

Alla luce di una globalizzazione ormai irreversibile, l’industria della saldatura, da sempre settore indispensabile per il nostro paese, si ritrova in un confronto obbligato con processi produttivi innovativi ed alternativi. Kiwa Italia, grazie alla certificazione in accordo allo Standard UNI EN ISO 3834, supporta le aziende del settore nell’ottica di un miglioramento continuo.

chris-ralston-AGhXDA_l8KI-unsplash.jpg

Alla luce di una globalizzazione ormai irreversibile e di una digitalizzazione e automazione dei processi, l’industria della saldatura, da sempre settore indispensabile per la nostra economia, si ritrova a dover affrontare una forte competitività a livello internazionale.

Infatti, il confronto con processi produttivi alternativi alla saldatura, come le tecnologie adesive o le lavorazioni meccaniche ad alta velocità, richiederanno nel tempo più scienza, più ingegneria, più formazione e competenza nei processi produttivi e sarà fondamentale se si vorrà competere con le altre tecnologie. 

In questo contesto gli Standard internazionali sono indispensabili per delineare un futuro di innovazione e progresso, che tenga conto delle esigenze ambientali ed energetiche odierne.

Uno standard internazionale per un “processo speciale”

Poiché la saldatura è considerata un “processo speciale”, le evidenze delle sue caratteristiche qualitative non possono essere misurate direttamente, ma devono accumularsi progressivamente nel corso del ciclo di fabbricazione.

Si definisce infatti “processo speciale quella lavorazione i cui risultati non possono essere completamente accertati mediante successivi controlli, prove e collaudi non distruttivi sul prodotto ma che possono emergere soltanto durante l’uso del prodotto stesso.

Dunque, per garantire una messa in esercizio e una vita operativa priva di inconvenienti, è necessario prevedere una serie di controlli, dal riesame di progetto ai controlli finali, effettuati da un personale preparato e competente. 

La norma UNI EN ISO 3834 rappresenta lo standard per il processo di saldatura che in un’ottica di ottimizzazione e miglioramento continuo, permette alle aziende del settore, di mettere in atto una pianificazione ed un insieme di azioni per sviluppare un ciclo di produzione e controllo delle saldature coerente con i livelli qualitativi attesi e indipendentemente dalla tipologia di prodotto finale.

Inoltre, integrandosi perfettamente all’interno dei Sistemi di Gestione per la Qualità secondo lo Standard UNI EN ISO 9001, la norma è propedeutica ai sistemi di controllo della produzione secondo la norma EN 1090-1, e costituisce nell’ambito delle direttive europee (PED, CPD, Recipienti Semplici) “presunzione di conformità”.

Con il suo carattere "trasversale" ai diversi contesti produttivi, essa trova inoltre la sua più corretta applicazione in combinazione con molteplici norme di prodotto, nelle quali viene richiamata. Fra esse:

  • Norma EN 15085 per il settore dei rotabili ferroviari
  • Norma EN 1090 per le strutture metalliche civili
  • Norma EN 13445 per le attrezzature in pressione

In Italia, dove le aziende certificate (sotto accreditamento) in accordo alla norma UNI EN ISO 3834 sono più di mille, lo standard ha acquisito una valenza di primo piano dopo che il DM 14 gennaio 2008 l’ha resa obbligatoria per tutte le officine di carpenteria metallica che svolgono operazioni di saldatura di elementi metallici ad uso strutturale utilizzati nelle costruzioni.

Kiwa Italia operando come organismo esperto ed indipendente, supporta le organizzazioni del settore nell’ottenimento della certificazione di sistema in accordo allo Standard ISO 3834, contribuendo allo sviluppo di organizzazioni sempre più affidabili, sicure, efficienti e sostenibili.

Scopri di più

Iscriviti alla Kiwa Newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle novità del gruppo, gli aggiornamenti normativi, gli sviluppi di mercato e i corsi in primo piano!

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione