10 luglio 2019

Cosa cambia con le nuove versioni degli Standard MSC Chain of Custody 2019?

Il Marine Stewardship Council, organizzazione non profit che opera per diffondere la pesca sostenibile e proprietaria degli standard MSC, ha recentemente aggiornato i requisiti di revisione e audit della catena di custodia. Questi aggiornamenti migliorano la chiarezza delle informazioni, l'accessibilità dei requisiti e l'integrità dello standard, assicurando, tra le altre cose, il contrasto a potenziali condizioni di lavoro forzato e minorile all’interno dell’intera catena di approvvigionamento.

I nuovi standard Chain of Custody entreranno in vigore a sei mesi dalla pubblicazione, avvenuta il 28 marzo 2019, pertanto dal 28 settembre in poi, gli audit saranno condotti in accordo alle nuove versioni delle norme. Nello specifico, i documenti pubblicati in occasione di quest’ultima revisione sono:

  • MSC Chain of Custody Standard: Default Version 5.0
  • MSC Chain of Custody Standard: Group Version v2.0
  • MSC Chain of Custody Standard: Consumer-Facing Organisation Version v2.0
  • MSC Chain of Custody Certification Requirements v2.1
  • General Certification Requirements v2.4

Le novità introdotte dai nuovi standard

Nuovi requisiti sul lavoro forzato e minorile

Tutte le organizzazioni certificate avranno bisogno di un audit etico se le attività nell'ambito della Catena di Custodia (CoC) includono la lavorazione, l'imballaggio o il reimballaggio o scarico manuale a meno che il loro paese non sia a rischio basso in base a due o più dei seguenti indicatori:

  • Country Risk Assessment Process for SA8000
  • International Trade Union Confederation Global Rights Index
  • Ratification of five or more UN conventions on forced or child labour, human trafficking or seafood/fishing (C188, C105, C182, C29, Protocol to C29, Palermo Protocol, UN Slavery Convention (1926)), UN Supplemental Slavery Convention (1956), Port State Measures Agreement)
  • US Department of Labour List of Goods made with incidence of forced and child labour

I programmi di audit etici riconosciuti da MSC sono:

  • Amfori Business Social Compliance Initiative
  • SEDEX SMETA
  • Social Accountability International’s SA8000

Alla prima verifica del nuovo standard CoC (se iniziale, sorveglianza o ricertificazione) non è necessario completare un audit etico. Verrà semplicemente chiesto di firmare una dichiarazione che l’azienda accetti di completare l'audit etico entro il prossimo audit (12 mesi)

Corretta etichettatura delle specie e dell'origine

Tutte le organizzazioni certificate devono disporre di un sistema per garantire che le informazioni relative alle specie di prodotti certificate, aree di cattura o origine siano accurate. Ciò significa che l'origine, la pesca o l'etichettatura delle specie devono essere allineate con la legislazione pertinente nel paese o nei paesi in cui il prodotto è commercializzato. Nella maggior parte dei casi le organizzazioni certificate hanno già in essere sistemi di controllo utili in tal senso. La revisione dello standard prevende che l’auditor possa controllare e valutare i sistemi di etichettatura e laddove vi siano prove di un'etichettatura errata, abbia gli strumenti per definire una non-conformità.

Acquisto diretto di prodotti da aziende certificate

Per le organizzazioni che acquistano direttamente da attività di pesca certificate, sono state introdotte indicazioni aggiuntive, tra cui:

  1. Come verificare se la pesca o l'azienda finale necessita di certificato CoC per essere idonea a vendere il prodotto come certificato.
  2. La possibilità in capo all'organizzazione certificata di utilizzare test antibiotici sui prodotti ricevuti direttamente da un'azienda certificata ASC come parte delle merci in verifica.
  3. La non conformità di prodotti ricevuti da un'azienda certificata ASC, ma che contengono antibiotici che sono esclusi dall'uso su prodotto certificato in accordo allo standard.

Verifica dello stato di certificazione di un fornitore

Per verificare lo stato della certificazione di un fornitore si consiglia di visitare il sito web www.msc.org per i prodotti certificati MSC e sul sito www.asc-aqua.org per i prodotti certificati ASC. I registri contenuti in questi siti web sono la fonte più affidabile ed aggiornata per confermare la validità di un certificato rispetto al certificato cartaceo, che potrebbe essere stato annullato, sospeso o ritirato prima della sua scadenza.

Riduzione dei tempi di risposta a MSC

Se si utilizzano subappaltatori nelle attività di trasporto, è necessario avere la possibilità di richiedere in qualsiasi momento la prova delle certificazioni dei prodotti e, se richiesto, consentire agli enti di certificazione e allo stesso MSC di accedere a tali informazioni. In tal senso, sono stati ridotti i tempi in cui le aziende certificate sono tenute a fornire a MSC (o agli agenti designati) i documenti sulla tracciabilità dei prodotti da dieci a cinque giorni dalla data della richiesta. Inoltre, un'estensione può essere concessa solo quando una richiesta scritta viene approvata da MSC o dagli agenti designati. Anche ASC è stato designato come agente della MSC e, in quanto tale, può richiedere le informazioni relative a prodotti certificati ASC per le attività di testing.

Prodotti oggetto di valutazione

In accordo all’ultima revisione dello standard MSC, per vendere i prodotti come certificati MSC o ASC in assenza di una certificazione dell’organizzazione, le aziende certificate hanno bisogno di un’approvazione scritta dell'organismo di certificazione. Solo le organizzazioni che fanno parte di un gruppo o in presenza dello stesso proprietario legale di un'azienda già verificata possono essere prese in considerazione per l'approvazione.

Per maggiori informazioni sulle novità dei singoli documenti, vi invitiamo a collegarvi al sito www.msc.org o a consultare il documento pubblicato da MSC contestualmente alla pubblicazione dei nuovi standard: “Summary of Changes – Chain of Custody Standards: Program release 2019”.

I servizi Kiwa

Lo standard MSC (Marine Stewardship Council) stabilisce le linee guida per le aziende del settore ittico, al fine di evidenziare la conformità delle attività a requisiti di buona gestione e pratiche di pesca sostenibili, condivise a livello internazionale.

La Certificazione MSC si rivolge alle organizzazioni del settore ittico, dalle aziende di pesca a quelle di stoccaggio e trasformazione. È utile per dimostrare l'applicazione delle migliori pratiche di pesca e per validare la trasformazione e la vendita di prodotti ottenuti dalle comunità di pesca impegnate in un'attività sostenibile. Lo Standard MSC garantisce la tracciabilità dei prodotti certificati durante le diverse fasi che intercorrono nella catena di approvvigionamento.

Lo Standard ASC (Aquaculture Stewardship Council) stabilisce le linee guida per le tecniche di acquacoltura sostenibili, incoraggiando le aziende a ridurre al minimo gli impatti ambientali e sociali provocati dalla propria attività.

La Certificazione ASC si rivolge a tutte le aziende coinvolte nel settore dell'acquacoltura ed è utile a dimostrare l'implementazione di tecniche di acquacoltura sostenibile e assicura che le aziende che vendono prodotti ittici certificati dispongano di processi e procedure di tracciabilità e identificazione. 

Iscriviti alla Kiwa Newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle novità del gruppo, gli aggiornamenti normativi, gli sviluppi di mercato e i corsi in primo piano!

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione