20 settembre 2019

Cosa cambia con la versione 3 dello Standard IFS Broker?

A Giugno 2019 è stata pubblicata la versione 3 dello Standard IFS Broker che entrerà obbligatoriamente in vigore dal 1° Luglio 2020. E’ stato previsto un periodo di transizione a partire dal 2 Gennaio 2020, durante il quale è possibile richiedere volontariamente il passaggio della certificazione in accordo alla nuova versione. Quali sono i principali cambiamenti?

SS_IFSBroker - 1920.jpeg

IFS Broker è uno standard per la valutazione della conformità dei servizi erogati dalle società/persone che effettuano attività commerciali relative ad alimenti, prodotti per la cura personale e/o materiali di imballaggio.

Lo Standard IFS Broker nasce con l’obiettivo di garantire sicurezza e qualità dei prodotti, colmando la distanza tra produzione e distribuzione, attraverso la verifica dell’implementazione di appropriate misure in conformità ai requisiti, lungo tutta la catena di fornitura.

I requisiti ed i criteri operativi definiti dalla norma si articolano sulle Responsabilità della Direzione, sul Sistema di Gestione della Qualità e della Sicurezza dei Prodotti, sulla Gestione delle Risorse, sulla pianificazione ed i servizi di processo, oltre che sulle misurazioni, analisi, miglioramenti e la valutazione della tutela del prodotto.

Dopo 5 anni dall’introduzione della versione 2, alla luce delle esperienze di applicazione e delle richieste di revisione pervenute dal mercato, nel 2018 IFS ha deciso di avviare la revisione dello Standard IFS Broker. La nuova versione si allinea maggiormente agli altri standard IFS ed ai requisiti richiesti dal GFSI (Global Food Safety Initiative). Grazie agli input ricevuti da tutte le parti interessate, la versione 3 dello Standard propone i seguenti cambiamenti:

  • Revisione dei requisiti per rispondere alle richieste pervenute dal mercato, ora più dettagliati in funzione al processo di valutazione dei rischi del Broker
  • Requisiti più dettagliati in relazione al processo di Valutazione del rischio
  • Introduzione di requisiti per la lotta contro le frodi alimentari
  • Allineamento del protocollo di Audit con gli altri Standard IFS
  • Introduzione di nuove definizioni nel glossario (es. Frode alimentare, Piano di mitigazione della frode alimentare, Cultura della Sicurezza dei prodotti)
  • Inserimento obbligatorio del QR Code sul Certificato IFS per poterne risalire all'autenticità.
  • Introduzione di un’opzione di audit non annunciato

La versione 3 dello Standard IFS Broker entrerà obbligatoriamente in vigore dal 1° Luglio 2020; è stato previsto un periodo di transizione a partire dal 2 Gennaio 2020, durante il quale è già possibile richiedere volontariamente il passaggio della certificazione in accordo alla nuova versione dello Standard.

Inoltre, per le aziende già certificate in accordo allo Standard IFS Broker Versione 2, che desiderano adottare l’opzione dell’Audit non annunciato, possono farne richiesta a partire da Gennaio 2020 solo se il certificato in possesso è valido almeno a partire dal 16 Giugno 2020.

Scarica la nuova versione qui >

Iscriviti alla Kiwa Newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle novità del gruppo, gli aggiornamenti normativi, gli sviluppi di mercato e i corsi in primo piano!

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione