28 novembre 2018

Il nuovo decollo (digitale) dell’industria aeronautica

Nuove tecnologie, dalla robotica all’apprendimento automatico dei macchinari, stanno spingendo il settore aeronautico verso un periodo di rapidi cambiamenti e sviluppi all’insegna dell’innovazione. In questo panorama, il ruolo degli standard rimane una chiave di volta per la standardizzazione nel nome della Qualità, della Sicurezza e dell’Affidabilità.

Da quando Icaro ha coraggiosamente imbracciato le sue ali si è levato in cielo, gli esseri umani hanno da sempre vissuto con ambizione la sfida nei confronti della legge di gravità, progettando e ideando – nel corso degli ultimi secoli - stratagemmi e dispositivi per volare. Dimenticando quel primo fallimento del genere umano e lontani dall’invenzione di Icaro ma con la sua stessa ambizione, nuovi avventori del cielo stanno ancora sfidando la gravità: Elon Musk, fondatore e capo progettista di SpaceX e creatore di Tesla e Jeff Bezos, fondatore di Amazon.com e Blue Origin, guidati dalla loro visione e dal senso dell'avventura, stanno affrontando nuove sfide “aeree” spinti sicuramente dalle nuove tecnologie della quarta rivoluzione industriale.

Airplane.jpg

I progetti e i successi – e nondimeno gli insuccessi – di questi moderni Icaro sono schizzati sui media in modo virale, tanto quanto gli avanzamenti di tutta l’industria aerospaziale che si è lanciata negli ultimi anni ad un continuo “andare oltre i limiti”. Dopo appena un secolo dal primo volo commerciale del 1914, le novità in questo settore si sono susseguite in modo continuo e parallelamente, la domanda di viaggi aerei è cresciuta esponenzialmente. Di conseguenza, l'industria ha dovuto cercare nuovi modalità per progettare aeromobili più sicuri, veloci, leggeri ed efficienti.

Velocità e flessibilità

Trovare soluzioni a queste sfide richiede processi di produzione nuovi, convenienti, veloci e flessibili. Tecnologie come la robotica avanzata, l'intelligenza artificiale, l'apprendimento automatico, il cloud computing e l'Internet of Things giocano un ruolo fondamentale in questi balzo verso la modernità e stanno trasformando il mondo in cui viviamo, e in particolare nel settore dell'aviazione.

Basti pensare alle migliaia di viti che tengono insieme gli aeromobili, ai fori in cui esse sono inserite e al conseguente meticoloso lavoro che richiede, per un aeromobile da lanciare a 35'000 piedi, tempo, attenzione ed estrem precisione. Ben Morgan, capo del Gruppo di Produzione Integrata presso il Centro di Ricerca Avanzata sulla Produzione della Sheffield University, sottolinea in un articolo sul “The Engineer”, che questo è un compito più adatto ai robot rispetto alle persone. “I sistemi automatizzati possono raggiungere una maggiore precisione, senza il rischio di annoiarsi o stancarsi; questo anche alla luce del fatto che gli strumenti dedicati al materiale destinato all’industria aerospaziale sono spesso ingombranti, pesanti e difficili da usare anche per il personale specializzato…”, afferma.

E se si considera che un Boeing 747, ad esempio, e formato da sei milioni di pezzi che devono essere tutti assemblati tra loro, diventa chiaro che la produzione automatizzata assume un ruolo chiave nella costruzione di nuovi velivoli. Tuttavia, qui la sfida per l'industria aeronautica non sta solo nello rimanere al passo con il rapido sviluppo delle nuove tecnologie, ma anche nel garantire la standardizzazione nel campo dei sistemi di automazione e la loro integrazione per progettazione, approvvigionamento, produzione, consegna, supporto, manutenzione e smaltimento dei prodotti e dei relativi servizi.

Il ruolo chiave degli standard              

Gli standard rappresentano chiaramente un forte supporto per aiutare l'industria a realizzare il pieno potenziale dell'automazione, consentendo alle persone e alla tecnologia di lavorare mano nella mano. La sfida più grande, quindi, sotto molti aspetti, è il modo in cui le organizzazioni di standardizzazione, nazionali ed internazionali possano tenere il passo dello sviluppo tecnologico, garantendo che i loro standard rimangano rilevanti, sempre all’insegna della sicurezza, della qualità e del progresso di un mondo che non accenna a fermarsi.

Kiwa e l’industria aerospaziale

I servizi Kiwa per il settore globale dell'industria aerospaziale comprendono un'ampia gamma di attività. Kiwa è in grado di affiancare aziende di qualunque dimensione, coniugando la necessità di esternalizzazione dei servizi, tipica delle grandi imprese, con un supporto di crescita formativa per le realtà di taglia inferiore, in cui la minore disponibilità di risorse spesso limita l’attenzione all’organizzazione, anche per le attività che impattano sui processi di sviluppo prodotto, approvvigionamenti e laboratori.

Lo fa attraverso test di laboratorio, corsi di formazione (erogati da Kiwa Idea) e la certificazione dei sistemi di gestione in accordo agli standard della serie EN 9100, che si rivolgono a tutte le organizzazioni che progettano, sviluppano o forniscono prodotti e servizi al mercato aerospaziale e della difesa, oltre alle organizzazioni che forniscono servizi logistici, di manutenzione di materiali o pezzi di ricambio per i propri prodotti o servizi.

Iscriviti alla Kiwa Newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle novità del gruppo, gli aggiornamenti normativi, gli sviluppi di mercato e i corsi in primo piano!