23 aprile 2019

Pubblicate le nuove norme CEI 0-16 e CEI 0-21: cosa cambia per il mercato fotovoltaico?

Il 17 Aprile sono entrate in vigore le nuove norme CEI 0-16 e CEI 0-21, che definiscono le regole tecniche per la connessione di utenti attivi e passivi delle imprese distributrici di energia elettrica. Quali sono le novità per la connessione degli impianti fotovoltaici?

Solar.jpeg

Il 17 Aprile il CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) ha pubblicato le nuove norme CEI 0-16 e CEI 0-21, che recepiscono quanto definito a livello europeo dal Regolamento UE 2016/631. Il Regolamento, anche definito Requirements for Generators (RfG), ha istituito un codice di rete relativo ai requisiti per la connessione degli impianti fotovoltaici alla rete. L’importanza di tale documento è che “… contribuisce ad assicurare condizioni di concorrenza eque nel mercato interno dell’energia elettrica, a garantire la sicurezza del sistema e l’integrazione delle fonti di energia elettrica rinnovabili e a facilitare gli scambi commerciali di energia elettrica sul territorio dell’Unione”.

I due standard, che afferiscono al CT 316 del CEI, definiscono le regole tecniche per la connessione di utenti attivi e passivi alle reti di alta, media e bassa tensione delle imprese distributrici di energia elettrica. Il principale cambiamento apportato dalle norme è la suddivisione dei generatori in 4 distinte classi (valide sia per la CEI 0-21 sia per la CEI 0-16), in base alla taglia e alla tensione del punto di connessione:

- Tipo A: potenza pari o superiore a 800 W e inferiore o pari a 11,08 kW;

- Tipo B: potenza superiore a 11,08 kW e inferiore o pari a 6 MW;

- Tipo C: potenza superiore a 6 MW e inferiore a 10 MW;

- Tipo D: potenza superiore a 10 MW.

Un’altra importante novità è l’introduzione della “Verifica di insensibilità alla derivata di frequenza” che rientra nella categoria delle prove da eseguirsi sui dispositivi di protezione e interfaccia (SPI). Questa verifica viene applicata sia per i dispositivi connessi in bassa tensione, che per i dispositivi connessi in media e alta tensione.

Queste sono solo alcune delle principali novità introdotte dalle norme, per conoscere nel dettaglio i cambiamenti introdotti, puoi consultare l’articolo presente nel numero di Aprile di SolareB2B al seguente link: http://www.solareb2b.it/wp-content/uploads/2019/04/inverter.pdf#page=9  

I Servizi Kiwa

Kiwa Italia offre il servizio di Testing e Certificazione su Inverter per verificare che inverter e componenti per moduli fotovoltaici siano conformi allo stato dell’arte normativo, sia sotto l’aspetto della sicurezza che della loro funzionalità.
Non solo per gli Inverter, le attività di Kiwa Italia si estendono anche con servizi di Testing e Certificazione su Pannelli Solari e Rinnovabili e Fotovoltaici e Termici.

Kiwa Italia ha ricevuto l'accreditamento per il rilascio del SOLAR KEYMARK e quindi la certificazione dei collettori solari termici e dei sistemi solari "factory made" secondo la ISO 9806 e la EN 12976.

Infine é presente nel settore con PV Doctor, servizio dedicato di Due Diligence tecnica, rivolta a proprietari di impianti, costruttori di componenti, assicurazioni, studi legali, installatori, O&M Contractor e tutte le aziende operanti nel mercato fotovoltaico secondario utile a garantire la qualità e l’efficienza degli impianti e la risoluzione di problemi ad esse legati.

Kiwa Idea, società interamente dedicata alla formazione, propone diversi corsi dedicati al settore energetico, reperibili sul Catalogo Corsi online, come il Corso - La diagnosi energetica secondo il D.Lgs 102/2014 rivolto a chi vuole aggiornare le sue competenze nel settore o il Corso - Auditor e Responsabili Gruppo di Audit di Sistemi di Gestione dell'Energia che consente di acquisire le metodologie e i processi di Audit in accordo alla norma ISO 19011.

Iscriviti alla Kiwa Newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle novità del gruppo, gli aggiornamenti normativi, gli sviluppi di mercato e i corsi in primo piano!

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione