11 giugno 2018

Transizione alla nuova norma ISO 45001:2018

Il 12 Marzo scorso è stata pubblicata la nuova norma sui sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro, la ISO 45001 ”Occupational Health and Safety Management Systems – Requirements with guidance for use” (versione italiana del 13 Marzo 2018).

La norma ISO 45001 sostituirà la BS OHSAS 18001, che sarà ritirata contestualmente alla pubblicazione della ISO 45001. Di seguito elenchiamo le principali novità e gli aspetti più significativi introdotti dalla nuova ISO 45001 e le regole per la transizione:

a) Struttura dei requisiti secondo l’Annex SL

  • La norma è ora più facilmente integrabile alle altre norme di Sistemi di Gestione (es. qualità, ambiente).
  • Sono stati introdotti nuovi requisiti su: analisi del contesto, aspettative delle parti interessate, analisi di rischi e opportunità.
  • Il campo di applicazione deve essere definito coerentemente con il contesto, parti interessate, rischi e opportunità.

b) Focus su partecipazione e consultazione

  • La partecipazione e la consultazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti è un aspetto fondamentale (sono concetti richiamati in almeno 6 requisiti).
  • L’Organizzazione deve creare condizioni idonee ad assicurare adeguata partecipazione e consultazione (es. rendendo accessibili le informazioni ed evitando possibili "rappresaglie" verso i lavoratori che segnalano situazioni critiche).
  • L’impegno a garantire la partecipazione e la consultazione deve essere stabilito nella stessa Politica del Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSSL).

c) Focus sull’impegno della Direzione

  • L’impegno del Top Management è fondamentale per il successo del SGSSL e la Direzione ne assume le responsabilità ultime.
  • Al punto 5.1 sono dettagliati 13 requisiti legati all’impegno della Direzione.
  • Non è previsto un rappresentante della Direzione, ma devono essere identificate le responsabilità per riferire sull’andamento del SGSSL.

d) Focus su competenza e consapevolezza dei lavoratori

  • La consapevolezza è fondamentale per assicurare la prevenzione dei rischi.
  • Al concetto di "formazione" viene preferito quello di "competenza" dei lavoratori, più adatto a descriverne il ruolo non passivo ma attivo dei lavoratori.
  • I lavoratori devono essere in grado di riconoscere i rischi del proprio posto di lavoro e le potenziali situazioni di emergenza.
  • Resta fondamentale l’intervista come strumento di valutazione dell’efficacia del SGSSL.

e) Valutazione dei rischi

  • Devono essere considerati i rischi legati al prodotto, comprese le fasi di progettazione e sviluppo.
  • Specifici riferimenti ai rischi per i lavoratori impiegati all’esterno (es. cantieri o ditte esterne).
  • Grande attenzione alla gestione del cambiamento.
  • Nel valutare i rischi deve essere considerato il fattore umano.

f) Focus sulla comunicazione efficace

  • La comunicazione deve essere efficace, ad es. considerando le differenze di genere, provenienza, cultura.
  • Devono essere considerate anche le aspettative delle parti interessate.

g) Controllo operativo

  • Maggiore focus sulla gerarchia nella riduzione dei rischi.
  • Specifici e dettagliati requisiti per la gestione di fornitori e appaltatori.

h) Documenti e registrazioni

  • Maggiore libertà nella struttura documentale (es. non richieste manuale, procedure, ecc.) ma la documentazione deve essere adeguata e idonea a raggiungere il risultato.
  • Sono richiamate le informazioni documentate che è obbligatorio mantenere.
Regole per la transizione

Il periodo concesso per la transizione di tutte le certificazioni BS OHSAS 18001 alla nuova ISO 45001 è di 3 anni a partire dal 12 Marzo 2018. Quindi, tutte le nuove certificazioni rilasciate secondo lo standard OHSAS 18001 durante il periodo di transizione, dovranno avere come data di scadenza quella ultima del periodo di migrazione: 11 Marzo 2021.

Pertanto fino alla data del 11 Marzo 2021, cioè entro i 3 (tre) anni dalla data di pubblicazione della norma ISO 45001, saranno valide sia le certificazioni emesse a fronte della Norma ISO 45001, sia le certificazioni emesse a fronte della BS OHSAS 18001. Dopo l’11 Marzo 2021 le certificazioni BS OHSAS 18001 non godranno più di alcun riconoscimento e quindi eventuali certificazioni BS OHSAS 18001 ancora non transitate non saranno più valide. A partire dal 12 Marzo 2020, cioè dopo 2 (due) anni dalla data di pubblicazione della norma ISO 45001, sarà obbligatorio effettuare audit secondo i requisiti della nuova norma ISO 45001.

Qualora l’Organizzazione cliente non sia stata in grado di compiere la migrazione entro il termine del 11 marzo 2021, la transizione potrà avvenire con i seguenti criteri:

  • Entro 1 anno dalla scadenza del transitorio (11 marzo 2022), la transizione potrà avvenire mediante un audit in campo di durata almeno pari a quella di un rinnovo;
  • Oltre un anno dalla scadenza del transitorio (successivamente all’11 marzo 2022) sarà necessario un audit iniziale (stadio 1 + stadio 2) quindi si emetterà un nuovo certificato.

Nella gestione delle attività per la transizione alla nuova norma ISO 45001, Kiwa Cermet seguirà le regole internazionali riportate nel documento IAF MD 21:2018, scaricabile gratuitamente dal sito IAF: www.iaf.nu. In particolare:

  1. Per fare la transizione è necessario effettuare un audit presso il cliente (non sono ammesse transizioni documentali).
  2. La transizione potrà essere effettuata in occasione di un audit di rinnovo, sorveglianza o di un audit supplementare apposito per la transizione.
Cosa può fare il Gruppo Kiwa per la sua Organizzazione

Kiwa Cermet Italia può effettuare, su richiesta, un preaudit finalizzato all’analisi degli scostamenti esistenti tra l’attuale Sistema di Gestione dell’Organizzazione e la nuova norma ISO 45001:2018. Tale servizio rappresenta un utile strumento a supporto dell’Organizzazione per agevolare la transizione alla nuova norma.

Kiwa Idea, società di Formazione del Gruppo Kiwa in Italia, organizza seminari e corsi a catalogo sulla nuova norma ISO 45001:2018 e su argomenti strettamente correlati a tale norma. Per una consultazione del calendario corsi completo e dei dettagli dei singoli corsi consulta il seguente link: http://bit.ly/KiwaIdea_Sicurezza

Per informazioni ulteriori sui corsi e seminari citati
scrivi a: info@kiwaidea.it