Destinatari della certificazione in accordo al Regolamento 303/2008 sono gli operatori che svolgono attività di controllo, recupero, installazione, manutenzione e riparazione di applicazioni contenenti gas fluorurati in conformità al Regolamento CE n. 303/2008 art. 2 e 4.

L'Operatore Gas Fluorurati è una persona fisica che esercita un controllo tecnico operativo sul funzionamento delle apparecchiature e degli impianti contemplati dal regolamento CE 842/2006. In particolare, il suo operato riguarda il contenimento, l'uso, il recupero e la distruzione dei gas fluorurati ad effetto serra elencati nell'allegato I del regolamento europeo citato.

Il processo di certificazione riguarda il personale addetto a svolgere una o più delle seguenti attività su apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria e pompe di calore contenenti taluni gas fluorurati ad effetto serra (Regolamento (CE) n. 303/2008 categorie I, II, III, IV):

  • ​Controllo delle perdite di applicazioni contenenti almeno 3 kg di gas fluorurati ad effetto serra e di applicazioni contenenti almeno 6 kg di gas fluorurati ad effetto serra, dotate di sistemi ermeticamente sigillati ed etichettati come tali
  • Recupero
  • Installazione
  • Manutenzione o riparazione

Requisiti

Per accedere all'esame di certificazione il candidato deve:

  • Avere raggiunto la maggiore età
  • Essere iscritto alla CCIAA
  • Essere iscritto al registro nazione FGAS per il regolamento 303/2008 

Non sono previsti requisiti specifici in termini di istruzione, il candidato deve dimostrare di saper leggere e comprendere i testi d'esame e della manualistica tecnica e di essere in grado di interpretare le indicazioni e le richieste dell'esaminatore durante la prova pratica.

Sono richieste conoscenze professionali specifiche, quali:

  • F​unzionamento del ciclo frigorifero
  • Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro con particolare riferimento agli impianti elettrici
  • Uso e manutenzione ordinaria della strumentazione professionale

Il Candidato deve essere in grado di operare in condizioni di sicurezza, rispettando le norme di prevenzione infortuni e dimostrare la capacità di utilizzare gli idonei DPI per le attività lavorative e le prove d'esame eseguite. Inoltre deve dimostrare la conoscenza e la competenza negli ambiti illustrati nell'allegato al Regolamento CE 303/2008, in riferimento alle seguenti tematiche: 

  • Termodinamica elementare 
  • Impatto dei refrigeranti sull'ambiente e relativa normativa ambientale
  • Controlli da effettuarsi prima di mettere in funzione l'impianto, dopo un lungo arresto, una manutenzione o una riparazione o durante il funzionamento
  • Controlli per la ricerca di perdite
  • Gestione ecocompatibile dell'impianto e del refrigerante nelle operazioni di installazione, manutenzione, riparazione o recupero
  • Componente: installazione, messa in funzione e manutenzione di compressori alternativi, a vite e di tipo "scroll" a semplice e doppio stadio
  • Componente: installazione, messa in funzione e manutenzione di condensatori con raffreddamento ad acqua o ad aria
  • Componente: installazione, messa in funzione e manutenzione di evaporatori con raffreddamento di acqua o di aria
  • Componente: installazione, messa in funzione e manutenzione di valvole di espansione termostatica e di altri componenti
  • Tubazioni: allestire una tubazione a tenuta termica in un impianto di refrigerazione

Non è richiesta nessuna formazione professionale specifica né nessuna evidenza di esperienze lavorative precedenti generali o specifiche.

​Esame

L'esame di certificazione si articola in due prove. Viene eseguita prima la prova scritta teorica, della durata di 1 ora e 30 minuti, che consiste in domande inerenti gli argomenti specificati nell'allegato al regolamento europeo.

Infine la prova pratica, della durata massima di 2 ore e 30 minuti, durante la quale il candidato esegue un compito professionale avendo a disposizione il materiale, le apparecchiature e gli strumenti necessari.

Durata della Certificazione – Mantenimento e rinnovo

La certificazione del personale ha durata di dieci anni. Il professionista certificato "Operatore Gas Fluorurati" deve segnalare annualmente, in modo diretto o tramite il proprio datore di lavoro, tramite autocertificazione, le seguenti informazioni:

  • ​Avere svolto almeno un intervento su un impianto durante l'anno
  • Non aver subito reclami da parte di clienti, sulla corretta esecuzione dell'incarico svolto

Nel caso di Operatore Gas Fluorurati dipendente:

  • Non aver subito provvedimenti disciplinari dal datore di lavoro, inerenti lo svolgimento delle attività rilevanti per la certificazione
  • ​Avere pagato le quote annuali di certificazione, come previsto dal tariffario Kiwa Italia.

Al termine dei dieci anni, Il rinnovo avviene previa esecuzione di un nuovo esame secondo le stesse modalità previste per la prima certificazione.