I servizi del Laboratorio Materie Plastiche Kiwa Italia, accreditato LAB n° 0001L da ACCREDIA, si rivolgono a produttori e trasformatori di materie plastiche, che desiderano verificare le caratteristiche dei prodotti finiti plastici, sia a livello prestazionale sia a livello di riconoscimento polimerico.

La prova di Trazione in accordo allo Standard UNI EN ISO 6259 consiste nel sollecitare lungo l’asse longitudinale un provino ricavato da prodotto finito, tramite il Tensile Tester, per registrare le proprietà fisiche e meccaniche del materiale.

Il comportamento a trazione dei provini determina la loro resistenza a sollecitazione e verifica proprietà fisiche/meccaniche come lo sforzo e l’allungamento percentuale a snervamento, e lo sforzo e l’allungamento percentuale a rottura di una sezione costante. Un’altra proprietà molto importante che può essere determinata tramite la prova di trazione è la relazione che intercorre tra la sollecitazione a cui il provino è sottoposto e la deformazione elastica, ovvero il modulo elastico del materiale sottoposto a prova, che fornisce in sostanza un’indicazione circa la rigidità del materiale.

La prova di trazione può anche essere eseguita in accordo allo Standard UNI EN ISO 527. Il test si realizza seguendo il medesimo procedimento e si basa sugli stessi principi, ma utilizza provini ricavati dalla materia prima, ottenuti mediante stampaggio e non tramite lavorazione sul prodotto finito. Le dimensioni dei provini utilizzati sono determinate dalle norme di riferimento.