L'attività di ispezione in accordo alla norma UNI EN 15567 si rivolge ai gestori dei Parchi Acrobatici con lo scopo di garantire, attraverso l'emissione del certificato di emissione la qualità nella progettazione, gestione e manutenzione dell'adventure park. 

Kiwa Italia è il primo ente ad essersi allineato alla nuova norma UNI 15567:2015 e ad avere esteso immediatamente l'accreditamento come organismo di ispezione con Accredia (Ente di accreditamento degli organismi di certificazione e ispezione) secondo la norma ISO 17020 tipo A. 

Si ricorda che il servizio di ispezione del parco ed il rilascio del certificato di ispezione non può essere erogato da progettisti, costruttori, fornitori, installatori, proprietari, manutentori e/o gestori di percorsi acrobatici al fine di preservare la regolarità dell'ispezione rispetto a indipendenza, imparzialità, ed integrità. Ricorrere ad un organismo accreditato rappresenta assoluta garanzia del rispetto di tali regole, assicurando alle parti interessate validità e riconoscibilità dei certificati di ispezione rilasciati al Parco.​

​Kiwa Italia opera con ispettori qualificati su tutto il territorio nazionale garantendo serietà, professionalità e continuità ai propri clienti. L'ispezione oltre a garantire la verifica del rispetto della norma in ogni sua parte è uno strumento di garanzia e tutela del parco e delle persone che ne hanno la proprietà e lo gestiscono e soprattutto delle persone che utilizzano il parco come utenti/clienti.

La verifica di ispezione ha una durata variabile in funzione della complessità e dei percorsi presenti, per una puntuale quotazione si rimanda al documento di richiesta di ispezione.

La norma è divisa in due parti: la prima relativa agli aspetti costruttivi e di adeguatezza del sito, mentre la seconda relativa ad aspetti gestionali. Per una migliore comprensione del contesto della norma e degli ambiti di applicazione si rimanda all'approfondimento.