16 aprile 2020

La Certificazione accreditata dei Sistemi di Gestione come valore aggiunto per l’export

La Certificazione accreditata dei Sistemi di Gestione è un fattore competitivo per le imprese esportatrici italiane, come dimostrano dai dati presentati nel Rapporto sulla competitività dei settori produttivi dell’ISTAT indicando che le imprese certificate sono più produttive ed esportano in più Paesi.

export_banner.jpg

Le imprese italiane che ottengono una certificazione accreditata dei Sistemi di Gestione sono più produttive ed esportano in media in più Paesi, indipendentemente dalla loro dimensione. È quanto emerge dai dati presentati nell’ottava edizione del Rapporto sulla competitività dei settori produttivi dell’Istat, che illustra ogni anno un’approfondita valutazione del sistema produttivo italiano.

La certificazione dei Sistemi di Gestione rappresenta quindi un valido strumento per le imprese esportatrici, che devono muoversi in contesti economici globali. La continua evoluzione del processo di globalizzazione del commercio infatti, impone un sistema di catena del valore globale alle imprese, ovvero l’organizzazione della produzione di beni e servizi in diverse fasi e in diverse zone geografiche, spesso molto distanti tra loro.

Vien da sé che l’ottenimento della certificazione in accordo agli standard condivisi a livello internazionale rappresenta un fattore competitivo fondamentale, poiché permette alle imprese di abbattere le varie differenze delle valutazioni di conformità di ogni Paese di produzione e allo stesso modo di garantire al mercato beni e servizi caratterizzati da alti livelli di qualità e sicurezza, nel pieno rispetto delle procedure organizzative e operative imposte dai sistemi di gestione accreditati.

Tra tutte, le Certificazioni in accordo alla norma ISO 9001 sono le più diffuse nel settore manifatturiero e nello specifico, sono più diffuse nei settori che si caratterizzano per la produzione di beni con elevati requisiti tecnici e che presentano una maggiore frammentazione delle fasi produttive ovvero, il settore della metallurgia, della fabbricazione di macchinari e apparecchiature e della fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche.

Un aspetto importante evidenziato nel Rapporto riguarda la dimensione delle aziende certificate. Dai dati risulta che l’ottenimento della certificazione è più frequente per le grandi imprese e per le imprese che esportano maggiormente. Le imprese certificate con oltre 500 addetti sono più del 55% rispetto al totale delle imprese certificate, mentre le imprese dai 10 ai 19 addetti rappresentano il 19% sul totale. In realtà, al contrario, le piccole imprese sono quelle che maggiormente sfrutterebbero i molteplici vantaggi derivanti dalla certificazione dei sistemi di gestione: l’ottenimento della certificazione infatti, diventerebbe un vantaggio competitivo rilevante sul mercato perché andrebbe infatti a ridurre i diversi processi di conformità richiesti dai singoli Paesi.

Scopri le Certificazioni dei Sistemi di Gestione

Iscriviti alla Kiwa Newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle novità del gruppo, gli aggiornamenti normativi, gli sviluppi di mercato e i corsi in primo piano!

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione