7 aprile 2021

Giornata Internazionale del Castoro, amico dell’ambiente e della biodiversità.

Ogni anno, il 7 aprile, si celebra la Giornata Internazionale del Castoro. Un recente studio ha dimostrato come, grazie alle loro abilità ingegneristiche, i castori creino condizioni favorevoli alla biodiversità e proteggano gli insediamenti umani da alluvioni e inquinamento.

Il recente studio condotto da ricercatori dell’università di Exeter sulla reintroduzione dei castori nel Regno Unito si è concentrato su una piccola popolazione selvatica di esemplari introdotti da Devon Wildlife Trust in un’area umida recintata di circa tre ettari. Questa ricerca durata oltre 5 anni ha sottolineato l’importanza e il forte impatto positivo di questi animali su alberi, piante, sulla fauna selvatica, come anfibi, pipistrelli e uccelli, livelli e qualità dell’acqua.

Gli scienziati hanno infatti riportato nello studio un gran numero di vantaggi e benefici generati dalla presenza dei castori in un ecosistema concludendo che la reintroduzione di questi mammiferi potrebbe migliorare i bacini fluviali Inglesi, e dell’intero Regno Unito.

Un ingegnere ecosistemico paladino della biodiversità

Il primo aspetto positivo legato alla reintroduzione del castoro che porta a definirla una specie di importanza fondamentale, è la capacità di migliorare il funzionamento degli ecosistemi acquatici in virtù delle modifiche che apporta all’ambiente. Il castoro ha infatti un evidente impatto sull’ambiente che abita, contribuisce a stabilizzare l’ecosistema, con positivi effetti a catena su numerose specie. Le famose dighe con cui modificano gli ecosistemi fluviali, sono infatti in grado di rallentare i fiumi, contrastare l’erosione e migliorare la qualità dell’acqua.

Inoltre, modificando la struttura dei fiumi con le loro dighe, i castori creano una serie di nuovi stagni e aree umide che forniscono nicchie ecologiche di cui beneficia uno stupefacente numero di animali e piante. I dati raccolti non lasciano dubbi: nelle aree analizzate i ricercatori hanno censito la presenza del 37 per cento di pesci in più rispetto a tratti di fiume analoghi. I siti riproduttivi delle rane nel 2011 erano dieci, ora sono 681, nel 2011 erano presenti otto specie di scarabei acquatici, sono diventate ventisei. Sono inoltre tornate nell’area specie che mancavano da tempo, come gli aironi, le natrici dal collare, i martin pescatore e i barbastelli.

Una soluzione naturale contro le alluvioni

I ricercatori hanno inoltre osservato come alcune dighe costruite da un gruppo di castori a monte rispetto al villaggio East Budleigh, che era precedentemente a costante rischio di inondazione, abbiano rallentato il flusso delle acque, riducendo il rischio a carico delle abitazioni e degli abitanti. Lo studio ha infatti concluso che i piccoli stagni generati dal lavoro dei castori sono in grado di trattenere quasi un milione di litri d’acqua, risolvendo così problemi relativi alle alluvioni ed evitando costi a livello della collettività.

Le dighe assumono inoltre un ruolo significativo nel filtrare le sostanze inquinanti dal fiume, come i fosfati presenti nei fertilizzanti, contribuendo dunque a migliorare la qualità dell’acqua, filtrando anche i sedimenti che ospitano i batteri fecali e riducendo così i rischi di contaminazione e malattie.

Una metafora di impegno per l’ambiente

Nel loro piccolo e con azioni seppur limitate all’ambiente in cui vivono, i Castori sembrano dunque essere reali difensori dell’ambiente e degli ecosistemi, che supportano la collettività limitando anche i rischi relativi alle inondazioni.

La Giornata Internazionale del Castoro può dunque anche diventare un momento per ricordare che tutti, nella nostra quotidianità, possiamo fare del nostro meglio con piccole azioni per porci a difesa di un ambiente sempre sotto attacco e per questo meritevole delle nostre attenzioni.

Con responsabilità, anche Kiwa ha messo la sostenibilità al primo posto fra le priorità per la crescita, oggi e nel futuro. Essere socialmente responsabili significa per noi andare oltre lo svolgimento delle nostre attività: significa intraprendere un percorso che sia sempre coerente ai principi etici, sociali e ambientali. 

L'impegno di Kiwa per la Sostenibilità

Iscriviti alla Kiwa Newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle novità del gruppo, gli aggiornamenti normativi, gli sviluppi di mercato e i corsi in primo piano!

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione