12 maggio 2020

Qualità 2020: trend e sviluppi della certificazione in Italia.

Cresce la fiducia delle istituzioni, delle imprese e dei consumatori nelle attività di certificazione erogate dagli Enti accreditati ACCREDIA. Nel 2019 è aumentato infatti il numero di certificazioni attive sul territorio italiano, che rimane la nazione con più certificati di sistema in Europa, seconda nel Mondo. Scopriamo insieme rispetto a quali norme e come sono distribuiti sul territorio nazionale.

Kvalitetsledelse1.jpg

Alla luce di un confronto costante ed inevitabile sul piano Internazionale si intensifica sempre più per le imprese l’esigenza di adottare strumenti e sistemi di gestione efficaci ed efficienti, che assicurino flessibilità e capacità di rispondere prontamente ad un’economia competitiva e in continuo cambiamento.

Secondo le statistiche disponibili sul sito di ACCREDIA, Ente Italiano di Accreditamento, aggiornate al 31 dicembre 2019, la maggior parte delle aziende in possesso di almeno una Certificazione di Sistema si distribuisce principalmente nel Nord Italia, nello specifico in Lombardia (15.987), Veneto (8.262) ed Emilia-Romagna (6.804).

Dati positivi arrivano anche dalle regioni del centro come Toscana, Lazio e Campania, coerenti e proporzionali al tessuto industriale italiano. Infatti, la Lombardia, con il maggior numero di aziende certificate pari a 15.987, è anche la regione con più aziende in Italia, rappresentanti più del 18% del totale nazionale.

Tuttavia, dai dati del “9° Censimento per l’Industria e i Servizi”, ultimo censimento economico decennale, emergono delle eccezioni. Infatti, nonostante il Lazio sia la seconda regione in Italia per numero di imprese pari a circa 425.730, vede un totale di aziende certificate poco sopra le 7000 unità collocandosi dopo Veneto ed Emilia-Romagna, che con un numero di imprese inferiore registrano in proporzione un maggiore numero di certificazioni. Nel 2019 cresce ad ogni modo il numero di certificati emessi in tutte le regioni italiane, ad eccezione della Sicilia, unica regione a registrare una invece una diminuzione del 1,5%.

Quali sono le Certificazioni più diffuse?

Come per l’anno passato le Certificazioni maggiormente diffuse tra le Organizzazioni Italiane sono quelle relative allo Standard 9001 – Sistema di Gestione per la Qualità e allo Standard 14001 – Sistema di Gestione Ambientale. Per entrambe le norme il settore di maggiore diffusione è quello delle Costruzioni, con rispettivamente 18.942 e 1.773 aziende certificate.

Dai dati emerge una grande differenza relativamente alla diffusione della Certificazione in Italia al livello settoriale. Infatti, come discusso in precedenza dagli analisti del settore nel Report Accredia "Qualità 2015 evoluzioni ed esperienze in Italia e nel Mondo”, conciliare la necessità di standardizzazione europea ed Internazionale tipica delle norme ISO con le peculiarità delle imprese italiane non è sempre facile. Questo vale soprattutto nel settore dei servizi, dove a causa della loro struttura, (vedi il numero di addetti per impresa spesso minore di 5) le imprese hanno difficoltà nell’adeguarsi agli Standard Internazionali, spesso percepiti dalle piccole imprese non come un vantaggio competitivo, ma come un fattore di rallentamento delle proprie attività.

Tuttavia, numerosi sono gli studi sulla relazione tra l’applicazione di un Sistema di Gestione della qualità e la performance economica dell’impresa. Tra questi, ricordiamo la ricerca condotta nel 2005 dall’EFQM (European Foundation for Quality Management) e la BQF (British Quality Foundation), che mostra come i vincitori di Premi relativi all’applicazione di un Sistema di Gestione della Qualità, prendendo in considerazione vari parametri come l’aumento del fatturato o l’incremento degli utili, a distanza di 5 anni percepiscano ancora un significativo miglioramento nella performance finanziaria complessiva.

Iscriviti alla Kiwa Newsletter per rimanere costantemente aggiornato sulle novità del gruppo, gli aggiornamenti normativi, gli sviluppi di mercato e i corsi in primo piano!

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione